Moltiplica i saldi con i gruppi d’acquisto

Categorie Agenda della Fortuna
Gruppi_acquisto_barri_viverli

I gruppi d’acquisto vengono spesso indicati come una buona idea per ridurre il proprio impatto ambientale ed avere degli sconti, soprattutto durante i saldi. In questo articolo ti voglio raccontare la mia esperienza con un gruppo d’acquisto assieme alla mia amica Tatiana. Abbiamo davvero risparmiato?

Chi è Tatiana?


Tatiana è l’amica mia quella ecologica, talmente ecologica che ha un canale YouTube sulla sostenibilità ambientale. Ti consiglio di seguirla perché è veramente brava, soprattutto per quanto riguarda la crescita delle piante, una delle sue passioni. Inoltre, sul suo canale troverai un video in cui parliamo assieme di un altro argomento molto interessante a tema “acquisti”.

La nostra esperienza

Nel video qui di seguito ti raccontiamo come abbiamo organizzato il gruppo d’acquisto e perché.

Cosa devi sapere prima di organizzare un gruppo d’acquisto

Stanno per arrivare i saldi che spesso ci portano a fare acquisti non necessari. Il mio consiglio è di creare una lista di prodotti che davvero ti servono e seguirla fedelmente, come fosse una religione. Niente di ciò che non si trova su quella lista potrà entrarci fino alla fine di gennaio.

Quando avrai la tua lista, controlla se puoi trovare alcuni di quegli oggetti di seconda mano. Chiedi ad amici e parenti o controlla su siti come subito.it o con apposite app (ad esempio Depop o Shpock). Solo se non troverai niente di seconda mano potrai aggregarti ad uno o più ordini collettivi per risparmiare ancora di più.

Gli acquisti collettivi sono un’ottima idea per risparmiare perché spesso ci sono degli sconti sugli ordini più grandi e le spese di spedizione possono essere anche totalmente annullate, ma devi seguire qualche semplice regola.

  1. Spostare più prodotti allo stesso tempo riduce l’impatto ambientale della consegna, ma fai attenzione a come verranno ritirati i prodotti. Meglio incontrarsi in un luogo raggiungibile a piedi, in bici o con i mezzi pubblici.
  2. Meglio acquistare con persone della tua zona e preferire artigiani e produttori nell’UE per evitare dazi doganali ma anche per essere sicuri della qualità della merce.
  3. Cerca gruppi d’acquisto sui social, è anche un modo per conoscere nuove persone.

Facci sapere nei commenti se vorresti che creassimo un gruppo su Facebook per organizzare ordini collettivi per i saldi e ricorda di guardare anche il video sul canale di Tatiana, trovi il link qui sotto.

Buoni saldi ecorisparmiosi!

Loredana è una Copywriter e Social Media Manager. Ha la passione per la scrittura, i libri e le serie TV. Non potrebbe vivere senza Mila, la sua dolce cangnolina.

Lascia un commento