Panni cerati fai-da-te per i tuoi snack senza plastica.

Categorie Consigli Zero Waste, Tutorial

La sfida lanciata da Ecorisparmiare per il mese di Maggio prevede di fare merenda senza utilizzare  plastica, ma come fare per avvolgere i tuoi snack preferiti senza usare la pellicola trasparente? Le alternative ci sono ma può essere che tu sia ancora indecisa/o perché non hai ancora trovato quella giusta per te.

Oggi ho deciso di parlarti di un’alternativa alla pellicola trasparente che si può facilmente realizzare in casa! Di cosa sto parlando? Dei famosi beeswax wrap o panni cerati, dei panni in cotone resi impermeabili grazie all’uso della cera (d’api o vegetale), che li rende perfetti per avvolgere i cibi che vogliamo conservare in frigo o portare con noi in borsa. Vedremo insieme entrambe le aternative: con cera d’api e con cera vegetale.

Ecco per te la ricetta che ho utilizzato per creare i miei panni cerati.

Necessario

  • Cera d’api in scaglie o a panetto, che si può acquistare presso negozi sfusi (ad esempio Negozio Leggero) oppure presso apicoltori o rivenditori di miele artigianale (che sencondo me è la soluzione mgliore per supportare le piccole realtà locali);
  • Scampoli di stoffa della forma che preferisci (possono essere rettangolari ma anche circolari) preferibilmente in cotone organico o riutilizzati da vecchie tovaglie precedentemente lavate;
  • Carta da forno compostabile (che ti consiglio di conservare per la volta successiva in modo da riutilizzarla);
  • Ferro da stiro;
  • Tagliere;
  • Grattugia, se hai scelto di acquistare il panetto intero.

Procedimento

Utilizza la grattugia per grattugiare la cera d’api che servirà nel prossimo step.

Poni su una spianatoia (o un grande tagliere) un foglio di carta da forno di dimensioni maggiori rispetto al tessuto che utilizzerai. Distribuisci in maniera omogenea la cera d’api grattugiata sul panno di cotone, appoggia un nuovo foglio di carta da forno sopra il panno e accendi il ferro da stiro.

Passa il ferro da stiro sulla carta forno partendo dal centro verso l’esterno: ho notato che in questo modo si riesce a distribuire meglio la cera. Dopo pochi secondi noterai che la cera si scioglie.

Quando tutta la cera si è sciolta, togli il foglio di carta forno ed attendi qualche minuto che sia completamente asciutto. Se ritieni di aver messo poca cera puoi sempre aggiungerla in un secondo momento.

Ora il tuo panno cerato è pronto, potrai lavarlo delicatamente la prima volta ed utilizzarlo. Ricorda che non è necessario mettere la cera da entrambi i lati perché il tessuto di cotone la fa passare da entrambi i lati e diventerà impermeabile.

Ecco il video in cui ti mostro i passaggi

Sono vegana/o: esiste un’alternativa per me?

Puoi fare gli stessi panni cerati utilizzando la cera di soia ed aggiungendo un piccolo quantitativo di resina vegetale e olio di jojoba. Ti serviranno:

  • 20 gr di resina (la quantità dipende da quanto vuoi che sia appiccicoso, ti consiglio di fare una prova e successivamente aggiustare le dosi);
  • 15 gr di cera di soia;
  • 1 cucchiaino olio di jojoba (lo puoi trovare sfuso o venduto in vetro);

Il procedimento è lo stesso ma, prima di iniziare, sciogli leggermente questi tre ingredienti a bagnomaria.

Come si usa il panno cerato?

Il beeswax wrap può essere usato per avvolgere gli alimenti, ad esempio un frutto lasciato a metà oppure un pezzo di formaggio; puoi anche avvolgere piatti con avanzi di cibo o bicchieri con conserve, succhi e latte. Tra le foto potresti trovare qualche spunto per te.

Si sconsiglia usare il panno cerato con carne o pesce perché questi potrebbero contaminare il tessuto. Fai raffreddare gli alimenti prima di porli a contatto, così da non sciogliere la cera.

Come posso lavarlo?

Il panno cerato si lava a mano con acqua fredda ed un goccino di sapone neutro e si asciuga all’aria. Ricorda di non utilizzare l’acqua calda perché questa potrebbe sciogliere la cera e ridurne l’efficacia.

Quanto durano i panni cerati?

A seconda dell’utilizzo potrebbe durare fino a 12 mesi, successivamente si può ripassare sotto il ferro da stiro, sempre tra due fogli di carta forno, per prolungarne l’utilizzo.

Spero che questo articolo ti sia stato utile, mandaci sui social la tua foto dei panni cerati taggando @ecorisparmiare e @zerowasteapulia!

Gloria fa il medico di mestiere ma il tempo libero lo dedica agli animali, alle passeggiate nella natura e alle serie tv. Per rilassarsi sceglie la meditazione e lo yoga. Ama la sua cagnolina pelosetta, Janis.

Lascia un commento