Obiettivo di Gennaio: bevi il caffè a casa

Categorie Agenda della Fortuna

Se hai scaricato l’Agenda della Fortuna saprai che l’obiettivo di questo mese è bere caffè solo a casa. Perché questo dovrebbe aiutarci ad ecorisparmiare? Te lo dico subito.

L’impatto ambientale del caffè

Il caffè per un italiano è essenziale come la benzina per un’automobile, peccato che inquini quasi altrettanto.

Il maggiore impatto del caffè riguarda la sua produzione e spesso non è solo ecologico ma anche sociale. I problemi principali sono:

  • Sfruttamento della manodopera in nero
  • Deforestazione
  • Utilizzo di pesticidi tossici
  • Stretta dipendenza economica di intere comunità dalla produzione di caffè.

Secondo l’ ICO (organizzazione internazionale del caffè) ogni italiano consuma in media 5,6 kg di caffè all’anno, con il sistema delle capsule in continuo aumento (Osservatorio De Longhi 2017). Ogni anno al mondo vengono prodotte 10 miliardi di capsule, circa un miliardo di queste viene consumato in Italia, generando 120 mila tonnellate di rifiuti.

Infografica caffè Patti Chiari
Infografica: Patti Chiari

Molte persone con cui ho parlato mi hanno “informata” del fatto che alcune aziende utilizzino capsule in bioplastica o in alluminio (riciclabile). Peccato però che la maggior parte delle persone continui a gettarle nell’indifferenziato, senza sapere che compostabile non significa che “se finisce nei capi si decompone”. Ma di questo parleremo un’altra volta.

Una cosa è certa: meno caffè = meno rifiuti.

Quanto ti costa il caffè?

Oltre al danno ecologico, spesso il caffè ha un grosso impatto economico. In Italia abbiamo una media di 4 caffè al giorno e il costo medio di un caffè al bar è di 0,99 centesimi. Al sud costa un po’ meno, al nord un po’ di più, nelle città turistiche può raggiungere 1,20 €. Se contiamo un caffè al giorno al bar per 5 giorni a settimana, il totale annuo di spesa in caffè è di 123,65 €. Se il caffè ti costa un euro puoi arrivare a spenderne 260! Se ti fai anche tentare dalla brioche…! Inoltre questa statistica tiene conto solo calcola il costo del tuo caffè nella pagina successiva.

Loredana è una Copywriter e Social Media Manager. Ha la passione per la scrittura, i libri e le serie TV. Non potrebbe vivere senza Mila, la sua dolce cangnolina.

4 commenti su “Obiettivo di Gennaio: bevi il caffè a casa

    1. Ciao Donatella! Eh sì, purtroppo spesso non ci si fa caso, ma anche una piccola abitudine può costare una fortuna. Non c’è bisogno di stravolgere la propria vita, basta qualche piccola accortezza e vedrai quanto risparmierai! 😉

      1. grazie io ho iniziato ad utilizzare il kakebo l’anno scorso e devo dire che sono riuscita a sopravvivere mi ha aiutato anche se un po complicato, hai fatto una bella iniziativa complimenti soprattutto per le persone come me che hanno grandi problemi finanziari. Un saluto

Lascia un commento