Obiettivo di Maggio: dolci e snack senza plastica.

Categorie Agenda della Fortuna
Snack-Senza-plastica

Torta Semplisoffice

Questa torta è nata un po’ per caso, perché volevo un dolce senza burro (visto che sono intollerante al lattosio). Mi è piaciuta tantissimo perché è soffice, facile da fare e si può modificare in tanti modi diversi per creare snack senza plastica e meravigliose merende. Il suo sapore ricorda molto quella delle merendine “kinder paradiso” e tutti gli amici a cui l’ho fatta assaggiare la consigliano per la colazione.

Io divido già gli ingredienti in tre ciotole, così utilizzo meno strumenti e dovrò lavare meno scodelle al termine della preparazione 😉

Torta Semplisoffice
Torta Semplisoffice

Ingredienti

Ciotola 1 – elementi farinosi:

  • 200 g di farina
  • 100 g di zucchero di canna
  • 1 bustina di lievito per dolci (solitamente si trova venduto in carta riciclabile, in alternativa si può usare 6 g di bicarbonato).

Ciotola 2 – emulsione di liquidi e grassi:

  • 80 g di olio di semi di girasole (sconsiglio oliva, arachidi o semi in generale perché hanno un sapore troppo deciso per i dolci).
  • 40 g di vino bianco (sostituibili con acqua se non piace il vino)
  • 30 g di succo di limone
  • 80 g di acqua

Ciotola 3 – albumi:

  • 4 albumi d’uovo. Le uova le compro sfuse in un negozietto sotto casa che si fornisce da una fattoria locale. Con il rosso ci preparo una frittata, la carbonara oppure la pasta all’uovo per le tagliatelle 😉

Preriscaldare il forno a 180°.
Inoliare e infarinare la teglia da forno. Se ne usi una in vetro puoi anche saltare questo passaggio.

Svolgimento

Unisci il contenuto della ciotola 2 (liquindi) al conenuto della ciotola 1 (farine).
Monta gli albumi a neve ferma ed uniscili al composto mescolando dal basso verso l’alto per non smontarli.

Inforna la torta nel forno preriscaldato a 180° per 35 minuti. Nel frattempo puoi fare una frittatina o una crema pasticcera con il rosso delle uova. 😉

Sforna e fai raffreddare. Se ti piace, cospargi di zucchero a velo: è un ottimo modo per riciclare quello avanzato da pandori e colombe di amici e parenti.

Anche senza glutine!

Ho fatto la stessa torta anche in versione senza glutine per un amico celiaco con il mix pane Schär , è venuta ottima senza modificare le dosi. Purtoppo la farina senza glutine è venduta solo in plastica, ma in questo caso è necessaria per evitare contaminazioni. Ho usato il lievito Pane Angeli perché anche lui è senza glutine.

Varianti

Gli snack senza plastica che creo con questa torta sono:

  • Bocconcini con glassa al limone;
  • Merendine con crema allo yogurt (lo compro in confezione da 1 kg per ridurre la quantità di vasetti necessari, ma presto vorrei provare a farlo in casa).
  • Cake pops zero waste
  • Trancetti al limone e papavero
  • Variante “mojito”: con rum, lime e menta
  • Variante fiori d’arancio
Bocconcini con glassa al limone

Condividi la tua su Instagram

Ecorisparmiare su Instagram sta diventando una piccola community di persone impegnate a fare piccoli passi sostenibili verso l’ecologia. Mi piace tantissimo vedere le vostre foto, quindi questo mese lanciamo l’hashtag #snacksenzaplastica. Condividi il tuo snack senza plastica o la torta (se la farai), ricondividerò il tuo post. Ci vediamo Su Instagram.

Link utili

Loredana è una Copywriter e Social Media Manager. Ha la passione per la scrittura, i libri e le serie TV. Non potrebbe vivere senza Mila, la sua dolce cangnolina.

Lascia un commento